Struttura e Organizzazione

  • Il Dipartimento
  • Organi del Dipartimento
  • Le Segreterie
  • Il Personale
  • Aree di ricerca del Dipartimento
  • Informazioni e recapiti
  • Modulistica

Didattica

  • Orario II semestre 2015/2016
  • Prenotazione esami
  • Guida dello studente a.a. 2015-2016
  • Calendario Accademico
  • Manifesti 2015-2016
  • Calendario esami di profitto I semestre
  • Commissioni di esami
  • Attività Fomativa a Scelta - Regolamento
  • Tirocini
  • Calendario Esami di Laurea
  • ERASMUS
  • Viaggi di studio ed escursioni
  • Post lauream
  • Dottorati di ricerca
  • Mappa aule e sale studio
  • Laboratori didattici
  • Sistema Assicurazione Qualita' – CdS
  • Prenotazione Aule
  • Pergamene di Laurea

Didattica anni precedenti

  • Manifesti anni precedenti
  • "Scienze e Tecnologie per la Conservazione delle Foreste e della Natura - sede Cittaducale (SFN/L-25) (ad esaurimento)"
  • Guide dello studente

Info studenti

  • Guida ai servizi di Ateneo
  • Informazioni varie

Orientamento

  • Orientamento
  • Prenota una visita didattica presso il DAFNE
  • I media "dicono di noi"
  • link Gruppo fb DAFNE
  • link orientamentodafne
  • Alumni

Curriculum vitae

Titoli di studio e accademici

Ricercatore universitario

  • Vincitore, presso l’Università degli Studi della Tuscia, di concorso pubblico per Ricercatore a tempo determinato con D.R. 486/12 del 08/06/2012, con servizio dal 02/08/2012 al 01/08/2015.
  • Vincitore, presso l’Università degli Studi della Tuscia, di concorso pubblico per Ricercatore a tempo determinato con D.R. 727/10 del 26/07/2010, con servizio dal 02/08/2010 al 01/08/2010.

 

Laurea e Dottorato di Ricerca (PhD)

  • Nominato Dottore di Ricerca ai sensi dell’art. 6 D.M. 30/04/1999 n. 224, in “Ortoflorofrutticultura” XIV ciclo, triennio accademico 1998/99- 2000/2001, con sede amministrativa presso l’Università degli Studi della Tuscia - Viterbo, con la discussione della tesi di dottorato dal titolo “Sviluppo di biosaggi plurigenerazionali in vivo del lepidottero nottuide Helicoverpa armigera (Hüb.) (Lepidoptera: Noctuidae) su piante di pomodoro transgeniche” in data 21 febbraio 2002 con D.R. 306/2002 del 03/04/2002.

 

  • Laurea in Scienze Agrarie con votazione 110/110 e Lode con la Tesi Sperimentale in Entomologia e Lotta biologica ed integrata con titolo “Esperienze di lotta guidata contro gli Afidi del pomodoro da industria [Myzus persicae (Sulz.) e Aphis fabae (Scop.) (Homoptera: Aphididae)] e analisi quali-quantitative della produzione nella zona litoranea dell’Alto Lazio” con relatore il Prof. Claudio Pucci docente di Lotta biologica ed Integrata del Dipartimento di Protezione delle Piante dell’Università della Tuscia in data 25 Settembre 1996.

 

Altri titoli

  • Nominato dal Consiglio Scientifico del convegno nazionale “Quarte giornate di studio su Metodi Numerici, Statistici e Informatici nella difesa delle colture agrarie e delle foreste. Ricerche ed Applicazioni. 27-29 marzo 2007, Viterbo” presidente della quarta sessione dal titolo “Progetti col Modello a Ritardo Variabile”.
  • Definito “ricercatore coinvolto in ricerche sull’agroecosistema castagno” in: INVENTORY OF CHESTNUT RESEARCH, GERMPLASM AND REFERENCES, FAO Regional Office for Europe Interregional Cooperative Research Network on Nuts (ESCORENA), Giancarlo Bounous Department of Arboriculture, University of Turin (Italy), Rome, 2001, FAO 2002. pp186 http://www.fao.org/docrep/006/AD235E/ad235e00.HTM
  • Docente latinoamericanista dell’area tecnico-scientifica per la sotto-area Scienze Agrarie, dell’Istituto Italo-Latinoamericano (IILA) con sede in Roma; dal gennaio 2000.
  • Diploma di Perito Agrario presso L’istituto Tecnico Agrario Statale “Fratelli Agosti” di Bagnoregio (VT) conseguito il 6 Luglio 1988. 
  • Vincitore del concorso nazionale “Il Grifo d’or “ INPRAT 1988 (Istituto Nazionale Prevenzione Rischi nelle Attività Tecnologiche) con l’elaborato dal titolo “La relazione rischi-benefici nello sviluppo tecnologico “ in data 26 Marzo 1988.

 

INCARICHI ACCADEMICI

  • Componente della Commissione Ricerca di Ateneo, Università degli Studi della Tuscia, con decreto Rettorale n. 21/11 del 17/11/2011.
  • Componente del Collegio dei Docenti del Dottorato di ricerca in “Protezione delle Piante” dell’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo dal 2011.

 

Lingue straniere conosciute

  • Inglese (parlato e scritto - livello intermedio)
  • Spagnolo (parlato e scritto - livello buono)

 

ATTIVITÁ DIDATTICA E SCIENTIFICA

ATTIVITÁ SCIENTIFICA

 

Borse di studio e assegni finalizzati ad attività di ricerca

Assegni di ricerca

  • Rinnovo, presso il Dipartimento di Protezione delle Piante dell’Università della Tuscia, dell’assegno di ricerca (01/04/2010 ad oggi) per la ricerca “Innovazioni nelle Strategie di Difesa di Produzioni Orto-Frutticole Biologiche di Rilevanza Nazionale” n. prot. 143 del 26/03/2010.
  • Rinnovo, presso il Dipartimento di Protezione delle Piante dell’Università della Tuscia, dell’assegno di ricerca di durata annuale (01/04/2009- 31/03/2010) per la ricerca “Innovazioni nelle Strategie di Difesa di Produzioni Orto-Frutticole Biologiche di Rilevanza Nazionale”, n. prot. 184 del 30/03/2009.
  • Vincitore, presso il Dipartimento di Protezione delle Piante dell’Università della Tuscia, della selezione pubblica per titoli e colloquio per l’attribuzione di un assegno di ricerca di durata annuale (01/04/2008- 31/03/2009) per la ricerca “Innovazioni nelle Strategie di Difesa di Produzioni Orto-Frutticole Biologiche di Rilevanza Nazionale”, con decreto del Direttore del Dipartimento di Protezione delle Piante n. 13/08 del 26/03/2008 e n. prot. 197 del 27/03/2008.
  • Vincitore, presso il Dipartimento di Protezione delle Piante dell’Università della Tuscia, della selezione pubblica per titoli e colloquio per l’attribuzione di un assegno di ricerca di durata annuale (01/04/2007- 31/03/2008) per la ricerca “Convenzione triennale tra la Regione Lazio e il Dipartimento di Protezione delle Piante dell’Università della Tuscia per determinazioni, studi sperimentazioni e consulenze entomologiche specialistiche”, con decreto del Direttore del Dipartimento di Protezione delle Piante n. 06/07 del 27/03/2007 e n. prot. 178 del 28/03/2007.
  • Vincitore, presso il Dipartimento di Protezione delle Piante dell’Università della Tuscia, della selezione pubblica per titoli e colloquio per l’attribuzione di un assegno di ricerca di durata semestrale (01/02/2006- 31/07/2006) per la ricerca “Utilizzo Difesa integrata del Castagno da frutto mediante la formulazione di soglie economiche di intervento per il controllo del balanino”, con decreto del Direttore del Dipartimento di Protezione delle Piante n. 04/06 del 30/01/2006 e n. prot. 50 del 31/01/2006. 
  • Rinnovo presso il Dipartimento di Protezione delle Piante dell’Università della Tuscia, dell’assegno di ricerca per la ricerca (1/08/2005 – 31/01/2006) “Utilizzo di oli essenziali vegetali in agricoltura biologica”, n. prot. 349 del 19/07/2005.
  • Vincitore, presso il Dipartimento di Protezione delle Piante dell’Università della Tuscia, della selezione pubblica per titoli e colloquio per l’attribuzione di un assegno di ricerca di durata annuale (01/08/2004- 31/07/2005) per la ricerca “Utilizzo di oli essenziali vegetali in agricoltura biologica”, con decreto del Direttore del Dipartimento di Protezione delle Piante n. 21/04 del 13/07/2004, n. prot. 382 del 15/07/2004. 
  • Vincitore, presso il Dipartimento di Protezione delle Piante dell’Università della Tuscia, della selezione pubblica per titoli e colloquio per l’attribuzione di un assegno di ricerca di durata biennale per la ricerca “Programma triennale di studio sui principali lepidotteri defogliatori delle querce in aree boscate della Regione Lazio”, con votazione 97/100; con decreto del Direttore del Dipartimento di Protezione delle Piante n. 12/02 del 24/07/2002, n. prot. 304 del 26/07/2002.

 

Borse di studio

  • Vincitore del concorso per una borsa di studio indetta dalla CARIVIT di Viterbo in collaborazione con la Facoltà di Agraria dell’Università degli studi della Tuscia di Viterbo con la sperimentazione dal titolo “Metodo alternativo all’uso estensivo degli insetticidi per il controllo della mosca dell’olivo [Bactrocera oleae (Gmel.), Diptera, Tephritidae].” Dal 1 luglio 1997 al 31 ottobre 1997.; con decreto rettorale n. 9237 del 14 maggio 1997.

 

Coordinamento di programmi di ricerca nazionali o internazionali

  • Coordinatore scientifico del progetto internazionale di ricerca dal titolo “Uso di estratti di piante di origine argentina nel controllo delle avversità biotiche in agricoltura biologica in Italia ed in Argentina”  del “IV Programma di Ricerca CUIA 2010-12 Italia- Argentina” da dicembre 2010.
  • Responsabile scientifico dell’Unità di ricerca italiana del progetto internazionale tra Italia e Argentina (programma Esecutivo di Cooperazione Scientifica e Tecnologica fra Italia e Argentina per gli anni 2011 - 2013) dal titolo “Valutazione di fattibilità di controllo biologico di Tuta absoluta (Lep.: Gelechiidae)” settore SV (Codice IT/10/08) dal 2011.
  • Responsabile scientifico del programma “Prova di controllo chimico sull’efficacia dell’azadiractina, somministrata per via endoterapica nel controllo del punteruolo rosso delle palme” della Regione Lazio con determina n. C1341 del 17/05/2007 e nota da parte del Dipartimento di Protezione delle Piante, Università degli Studi della Tuscia (Viterbo) n. 40 del 23/01/2007.
  • Corresponsabile del progetto giovani ricercatori dal titolo “Studio della trasmissione dell’agente del Marciume della castagna (Rachodiella castaneae Pyr) da parte del balanino delle castagne (Curculio elephas Gyll.) in un impianto specializzato di Castanea sativa dei Monti Cimini” Finanziato dal MIUR, presso il Dipartimento di Protezione delle Piante dell’Università degli Studi della Tuscia per il periodo novembre 2001 – novembre 2002; come da lettera prot. N. 361 del 25/10/2001.
  •  

 a programmi di ricerca nazionali o internazionali

  • Collaboratore di ricerca nel progetto di ricerca scientifica di rilevante interesse nazionale (prot. 2008SBCC9S) coordinata dal Dott. Paolo GONTHIER  dell’Università degli Studi di Torino, nella ricerca dell’U.O. dell’Università degli Studi della Tuscia coordinata dal Prof. Naldo Anselmi dal titolo “Indagini sulla distribuzione, sugli effetti e sull’epidemiologia della specie esotica di Heterobasidion in Italia” (prot. 2008SBCC9S_002)  Area   07. Durata 24 mesi. Dal 22/03/2010.
  • Collaboratore di ricerca del progetto “Valutazione dell’efficacia di alcuni oli essenziali nell’attività di repellenza e insetticida nel controllo biologico dei fitofagi chiave dell’olivo e delle colture orticole. II anno”. Finanziato dall’Università della Tuscia – Quota Ex 60% anno 2006; al responsabile della ricerca Prof. Claudio Pucci del Dipartimento di Protezione delle Piante dell’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo.
  • Collaboratore di ricerca nel progetto di ricerca scientifica di rilevante interesse nazionale (prot. 2004077251) coordinata dal Prof. Antonio Tranfaglia dell’Università degli Studi della Basilicata, nella ricerca dell’U.O. dell’Università degli Studi di Padova coordinata dal Prof. Andrea Battisti dal titolo “Messa a punto di bioinsetticidi mediante l’impiego di batteri epifiti trasformati con geni ad azione entomocida” (prot. 2004077251_003).  Da gennaio 2005 a gennaio 2007. 
  • Collaboratore di ricerca nel progetto “Linee guida per la gestione del cinghiale (Sus scrofa) nella Provincia di Viterbo”  con responsabile scientifico Prof. Andrea Amici del Dipartimento di Produzioni Animali dell’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo. Finanziato dalla Provincia di Viterbo. Dal 01/11/2003 al 31/01/2004. 
  • Collaboratore di ricerca nel progetto di ricerca scientifica di rilevante interesse nazionale dal titolo “Nuovi insetticidi naturali da insetti parassitoidi” (prot. 2002077357) coordinata dal Prof. F. Pennacchio dell’Università degli Studi della Basilicata, nella ricerca dell’U.O. dell’Università degli Studi della Tuscia coordinata dal Prof. Claudio Pucci dal titolo “Valutazione dell'attività insetticida di nuove molecole del parassitoide Cardiochiles nigriceps verso il fitofago non bersaglio Helicoverpa armigera (Hüb.) mediante transgenosi in pomodoro (Lycopersicon esculentum Mill.)” (prot. 2002077357_002).  Da gennaio 2002 a gennaio 2004. 
  • Collaboratore di ricerca del progetto “Mezzi di controllo microbiologico di Curculio elephas Gyll. (Coleoptera, Curculionidae) fitofagi chiave del castagno nell’Alto Lazio. IV anno”. Finanziato dall’Università della Tuscia – Quota Ex 60% anno 2002; al responsabile della ricerca Dott. Bruno Paparatti del Dipartimento di Protezione delle Piante dell’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo. 
  • Collaboratore di ricerca del progetto “Biosaggi sul lepidottero nottuide Helicoverpa armigera (Hüb). Alimentato con pomodoro transgenico”. Finanziato dall’Università della Tuscia – Quota Ex 60% anno 2002; al responsabile della ricerca Prof. Claudio Pucci del Dipartimento di Protezione delle Piante dell’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo. 
  • Collaboratore di ricerca del progetto “Mezzi di controllo microbiologico di Curculio elephas Gyll. (Coleoptera, Curculionidae) fitofagi chiave del castagno nell’Alto Lazio. III anno”. Finanziato dall’Università della Tuscia – Quota Ex 60% anno 2001; al responsabile della ricerca Dott. Bruno Paparatti del Dipartimento di Protezione delle Piante dell’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo. 
  • Collaboratore di ricerca del progetto “Parassitoidi di Thaumetopoea pityocampa Den. Et Schiff. (Lepidottera, Thaumetopoeidae) in pinete dell’Alto Lazio. II anno”. Finanziato dall’Università della Tuscia – Quota Ex 60% anno 2001; al responsabile della ricerca Prof. Claudio Pucci del Dipartimento di Protezione delle Piante dell’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo.
  • Collaboratore di ricerca del progetto “Parassitoidi di Thaumetopoea pityocampa Den. Et Schiff. (Lepidottera, Thaumetopoeidae) in pinete dell’Alto Lazio”. Finanziato dall’Università della Tuscia – Quota Ex 60% anno 2000; al responsabile della ricerca Prof. Claudio Pucci del Dipartimento di Protezione delle Piante dell’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo. 
  • Collaboratore di ricerca del progetto “Mezzi di controllo microbiologico di Curculio elephas Gyll. (Coleoptera, Curculionidae) fitofagi chiave del castagno nell’Alto Lazio. II anno”. Finanziato dall’Università della Tuscia – Quota Ex 60% anno 2000; al responsabile della ricerca Dott. Bruno Paparatti del Dipartimento di Protezione delle Piante dell’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo. 
  • Collaboratore di ricerca, per gli anni 1998 e 1999, del progetto “Introduzione di nuove tecniche di raccolta a minore impatto ambientale per la valorizzazione della castanicoltura da frutto nel territorio dei Monti Cimini”. Finanziato dall’ARSIAL per la legge REG. CEE 2081/93 - obiettivo 5b - 1994/99. Asse 1 - sottoprogramma 1 - Misura 1.1.1. 
  • Collaboratore di ricerca del progetto “Controllo biologico della Bactrocera oleae (Diptera, Tephritidae) mediante l’impiego di prodotti naturali”. Finanziato dal Ministero per la Ricerca Scientifica – Quota Ex 60% anno 1999; al responsabile della ricerca Prof. Claudio Pucci del Dipartimento di Protezione delle Piante dell’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo.
  • Collaboratore di ricerca del progetto “Mezzi di controllo microbiologico di Curculio elephas Gyll. (Coleoptera, Curculionidae) fitofagi chiave del castagno nell’Alto Lazio”. Finanziato dal Ministero per la Ricerca Scientifica – Quota Ex 60% anno 1999; al responsabile della ricerca Dott. Bruno Paparatti del Dipartimento di Protezione delle Piante dell’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo. 
  • Collaboratore esterno, fino a novembre 1999, presso il Dipartimento di Protezione delle Piante dell’Università della Tuscia in sperimentazioni condotte dal Prof. Claudio Pucci di seguito elencati:
  • Biosaggi con lepidotteri nottuidi su pomodoro e tabacco transgenico (GM).
  • Dinamica di popolazione e controllo integrato di Bactrocera oleae Gmel.
  • Dinamica di popolazione degli afidi infeudati alla patata in relazione all’uso di diversi principi attivi di sintesi e biologici.
  • Dinamica di popolazione e controllo biologico ed integrato di Saissetia oleae
  • Dinamica di popolazione dei principali fitofagi del castagno (Curculio elephas, Pammene fasciana, Cydia fagiglandana e Cydia splendana) e relative indagini sull’entomofauna utile nel comprensorio della Comunità Montana dei Monti Cimini, dal mese di settembre 1996.

 

  • Collaboratore di ricerca come ricercatore in visita nel progetti congiunti CIRPON-INTA-Unisersidad de Catamarca (Argentina), dai titoli “Control Biológico de Plagas en Olivo” e “Control  Biológico de Minador de las Hojas de Citrus” presso il Centro de Investigaciones sobre Regulacion de Poblaciones de Organismo Nocivos di San Miguel de Tucumán (Argentina) dal 28 marzo al 25 aprile 1998.
  • Collaboratore di ricerca nel progetto “Mejoramiento del Sistema Olivos Pequeño Productores de La Rioja, Sub- Proyecto La Rioja- PROLERICA- de la Unidad de Minifundio del INTA, presso L’agencia de Extensión Rural Aimogasta del INTA – La Rioja- Argentina, dal 01 al 16 aprile 1998.
  • Collaboratore di ricerca del progetto “Bioetologia di Balaninus elephas Gyll. (Coleoptera, Curculionidae) e dei principali fitofagi del castagno nell’Alto Lazio”. Finanziato dal Ministero per la Ricerca Scientifica – Quota Ex 60% anno 1998; al responsabile della ricerca Dott. Bruno Paparatti del Dipartimento di Protezione delle Piante dell’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo. 
  • Collaboratore di ricerca nel progetto tra il Prof. Claudio Pucci ed il Prof. Giampiero Soressi dell’Università della Tuscia per “screening entomologico su pomodoro transgenico con Heliothis armigera e Spodoptera littoralis”, dal mese di luglio 1997 al mese di giugno 1998.

 

ATTIVITÁ DIDATTICA

 

Nominato dal Consiglio della Facoltà di Agraria dell’Università della Tuscia cultore delle materie in Zoologia Forestale, Venatoria e Acquicoltura; Lotta biologica ed integrata; Entomologia Forestale, in data 11 ottobre 1997 Verbale n. 430 del Consiglio di Facoltà.

 

 

Presso Università e negli Enti di Ricerca italiani e stranieri

 

Docente di Entomologia al Master di II Livello “Curatore di Parchi Giardini e Orti botanici” dell’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo per l’anno accademico 2008-2009.

 

Correlatore in 22 tesi sperimentali della Sezione di Entomologia del Dipartimento di Protezione delle Piante dell’Università degli studi della Tuscia di Viterbo (1999-2009) dai titoli:

- 1999; “Prove di controllo biologico del balanino delle nocciole (Curculio nucum L., Coleoptera, Curculionidae) con il fungo entomopatogeno Beauveria bassiana (Balsamo) Vuill. (Deuteromycotina, Hyphomycetes);

- 2000; “Dinamica di popolazione della nottua gialla del pomodoro (Helicoverpa armigera (Hüb.) Lepidoptera, Noctuidae) nel Centro Italia mediante applicazione di traptest innescate con due diverse miscele ferormonich”, “I parassitoidi oofagi della Thaumetopoea pityocampa (Den. et Schiff.)(Lepidoptera, Thaumetopoeidae)”;

- 2002; “Primi risultati sulla dinanica di popolazione di insetti xilofagi, nella pineta di Castel Fusano, dopo l’incendio del luglio 2002”, “Biosaggi plurigenerazionali del lepidottero nottuide Helicoverpa armigera (Hüb) (Lepidoptera: Noctuidae) su piante di pomodoro transgeniche”, “Prove di controllo di Bactrocera oleae (Gmel.) mediante applicazione di una miscela contenente esca proteica avvelenata addizionata a feromone sessuale femminile”;

- 2003; “Proposte di controllo biologico tramite olio essenziale di Eucalyptus spp.”, “Azione degli oli essenziali di Cannella, Cinnamomum verum Presl., e di altre piante aromatiche nei confronti dei fitofagi”, “Gli effetti degli oli essenziali di Mentha arvensis L. e Cymbopogon winterianus Jowitt contro  gli insetti dannosi alle colture agrarie”, “Prove biennali di campo e di laboratorio per il controllo delle popolazioni del balanino delle castagne (Curculio propinquus Des.) per mezzo di nematodi (Nematoda) entomopatogeni”, “Prove biennali di campo e di laboratorio per il controllo delle popolazioni del balanino delle castagne (Curculio propinquus Des.) per mezzo del fungo entomopatogeno Beauveria bassiana (Balsamo) Vuill.“

- 2004; “Interazioni trofiche in ambiente controllato tra il lepidottero nottuide  Helicoverpa armigera (Hüb.) e piante transgeniche di tabacco”, “Osservazioni triennali sulla Lymantria dispar (L.)(Lepidoptera, Lymatriidae), nell’ambito della rete di monitoraggio dei lepidotteri defogliatori nel Lazio, progetto LAZIOFOR”

- 2005; “Influenza di alcune metodologie alternative di curatura sulla mortalità degli stadi preimmaginali del balanino del castagno [Curculio spp. (Coleoptera, Curculionidae)]”, “Comparazione tra due diverse tecniche di campionamento degli adulti del balanino del castagno Curculio propinquus Desbr. (Coleoptera Curculionidae) e analisi dell'infestazione”, “Controllo biologico del coleottero crisomelide Leptinotarsa decemlineata (SAY) mediante impiego di spinosad”, “Esperienze preliminari di controllo di Bactrocera oleae (Gmel.)(Diptera, Tephritidae) mediante applicazione di oli essenziali di cannella e lavanda”

- 2006; “Rilevamento e indagine su base geostatistica delle infestazioni da Tomicus (Blastophagus) destruens (Wollaston)(Coleoptera, Scolytidae) sui pini dell’area orientale di Roma”, “Controllo del coleottero crisomelide Leptinotarsa decemlineata (Say) con prodotti di origine naturale”

- 2007; “Influenza del contenuto di antocianina delle foglie di pomodoro (Solanum lycopersicum L.) sul ciclo biologico della Spodoptera littoralis”, “Prove preliminari di controllo del Punteruolo delle palme, Rhynchophorus ferrugineus Olivier (Coleoptera, Curculionidae), per via endoterapica effettuate nel litorale laziale”

- 2009; “Trattamento insetticidi a base di nuovi estratti vegetali su Spodoptera littoralis (Boisduval) fitofago del pomodoro: effetti sulla mortalità”, “Diagnosi precoce, ciclo biologico e filogenesi del cinipide galligeno del castagno (Dryocosmus kuriphilus Yasumatsu)”.

 

Co-Tutore della tesi di dottorato dal titolo “Studio delle problematiche inerenti la bioetologia ed il controllo del cinipide galligeno del castagno Dryocosmus kuryphilus Yasumatsu” (2006-2008).

 

Seminari

  • Ha svolto due seminari durante i corsi di Urban Zoology: wildlife in urban environments, biodiversity and problems tenuto dal Prof. Marzio Zapparoli negli anni accademici 2007-2008, 2008-2009.
  • Ha svolto un seminario durante il corso di Biotecnologie Fitopatologiche tenuto dalla dott.ssa Anna Maria Vettraino nell’anno accademico 2008-2009. 
  • Ha svolto numerosi seminari durante i corsi di Entomologia Forestale, Entomologia Forestale (D.U. Cittaducale), Zoologia e Istituzione di entomologia,  tenuti dal Prof. Bruno Paparatti negli anni accademici 1997-1998, 1998-1999, 1999-2000, 2000-20001, 2004-2005, 2005-2006. 
  • Ha svolto numerosi seminari durante i corsi di Biologia animale (Modulo di zoologia generale) e Difesa delle colture II (Entomologia) tenuti dal Prof. Claudio Pucci nell’anno accademico 2000-2001. 
  • Ha svolto, nel mese di aprile maggio 2004, 6 ore di lezioni su “Etologia degli insetti e marketing” nell’ambito del corso IFTS “Gestione del patrimonio faunistico regionale” organizzato dall’Istituto Professionale di Stato per l’Agricoltura e l’ambiente “Carlotta Parisani Strampelli” di Rieti e gestito dal Dipartimento di Produzioni Animali dell’Università della Tuscia di Viterbo (n. prot. 176 del 10/05/2004). 
  • Ha svolto, nel mese di gennaio 2004, 15 ore di lezioni su “Etologia degli insetti” nell’ambito del corso IFTS “Gestione del patrimonio faunistico regionale” organizzato dall’Istituto Professionale di Stato per l’Agricoltura e l’ambiente “Carlotta Parisani Strampelli” di Rieti e gestito dal Dipartimento di Produzioni Animali dell’Università della Tuscia di Viterbo (n. prot. 121 del 12/12/2003). 
  • Ha svolto, in data 4 novembre 2003, un seminario dal titolo “Biosaggi di coorti di Helicoverpa armigera (Hüb.) alimentate con pomodoro transgenico”presso il Center of Subtropical Cultures (Bar), Biotechnical Institute, University of Montenegro (Montenegro). 
  • Ha svolto, in data 11 dicembre 2000, un seminario dal titolo “Insetti xilofagi” nell’ambito del corso “Tecnologia del legno” tenuto dalla Dr.ssa Angela Lo Monaco del Dipartimento di Scienze dell’Ambiente Forestale e delle sue Risorse dell’Università della Tuscia di Viterbo. 
  • Ha svolto, nel mese di aprile 1999, con il benestare del Prof. Carlo Perone Pacifico Preside della Facoltà di Agraria dell’Università della Tuscia, cinque seminari (della durata di due ore ciascuno) durante le esercitazioni del corso di Entomologia Forestale dell’anno accademico 1998-’99. 
  • Ha svolto, in data 24 Aprile 1998, una conferenza, in argentino, dal titolo “l’attività scientifica del Dipartimento di Protezione delle Piante della Facoltà di Scienze Agrarie dell’Università della Tuscia di Viterbo” presso il Dipartimento di Zoologia della “Fundacion Miguel Lillo”, Facoltà di Scienze Biologiche, Università Nazionale di Tucuman, San Miguel di Tucuman, Tucuman, Argentina. 
  • Ha svolto, in data 17 aprile 1998, un seminario, in argentino, dal titolo “Il controllo dei fitofagi dell’oliveto” presso la Facoltà di Scienze Agrarie dell’Università Nazionale di Catamarca, Catamarca, Argentina. 
  • Ha svolto, in data 15 aprile 1998, due seminari, in argentino, dal titolo “La situazione dell’olivicoltura italiana e mondiale” e “Gli insetti chiave dell’olivo” durante la “Giornata di olivicoltura” organizzata dall’INTA (Instituto Nacional de Tecnología Agropecuaria) Stazione Sperimentale di Aimogasta, La Rioja, Argentina.
  • Ha svolto, nel mese di marzo 1998, 5 seminari dai titoli: Il riconoscimento degli Ordini degli insetti, Metodologie di cattura e preparazione degli insetti, Metodologie di sperimentazione in campo e cenni di analisi statistica, Gli insetticidi ed il loro uso in bosco, Legislazione fitosanitaria; durante il corso di Entomologia Forestale nell’anno accademico 1997-’98 presso la Facoltà di agraria dell’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo. 
  • Dal 11 ottobre 1997 partecipa, quale cultore della materia, alle commissioni esaminatrici dei corsi di: Zoologia Forestale, Venatoria e Acquicoltura; Lotta biologica ed integrata; Entomologia Forestale e dei corsi ERASMUS, presso la Facoltà di Agraria dell’Università degli studi della Tuscia.

 

Presso altre strutture e enti

  • Ha svolto un intervento dal titolo “Dryochosmus kuriphilus, Rhynchophorus ferrugineus” durante il Corso per Ispettori Fitosanitari, organizzato dall’Agenzia per lo Sviluppo delle Amministrazioni Pubbliche, per la Regione Lazio, in data 12 giugno 2008.
  • Ha svolto un intervento dal titolo “Prospettive di difesa fitosanitaria nei confronti del cinipide del castagno”, presso il CREIA, Monteporzio (Roma) organizzato dal Dipartimento Economico Occupazionale – Direzione Regionale Agricoltura della Regione Lazio, in data 1 febbraio 2008.
  • Ha svolto un intervento dal titolo “Emergenze fitosanitarie: blastofago dei pini e punteruolo rosso delle palme” durante il Convegno “Verde Urbano: monitoraggio, gestione e riqualificazione. Organizzato dall’Assessorato Ambiente, Provincia di Viterbo, in data 31 maggio 2007.
  • Ha svolto un intervento dal titolo “Riconoscimento del fitofagi e sintomi sul castagno connessi alla sua presenza” durante il corso di formazione delle squadre atte al monitoraggio invernale del Dryocosmus kuriphilus Organizzato dal Centro Studi e Ricerche sul Nocciolo e Castagno, Viterbo,  in data 14 febbraio 2007.
  • Ha svolto un intervento dal titolo “La nuova problematica entomologica del castagno in Italia, il cinipide galligeno (Dryocosmus kuriphilus Yasumatsu): biologia, sintomatologia e prospettive di difesa” al convegno “Il castagno come risorsa del territorio” organizzato dal Comune di Piancastagnaio (GR) il 28-10-2006.
  • Ha svolto un intervento dal titolo “Gli insetti dannosi al castagno: vecchie e nuove problematiche” durante il Convegno sul temo “Rilancio della castanicoltura di Allumiere: le iniziative dell’Università Agraria di Allumiere”, organizzato dall’Università Agraria di Allumiere – Allumiere (Roma), in data 13 aprile 2006.
  • Ha svolto, in qualità di esperto, due seminari divulgativi sul cinipide del castagno (Dryocosmus kuriphilus Yasumatsu) “Biologia, sintomatologia e prospettive di difesa a breve, medio e lungo termine” organizzati dal Dipartimento Economico Occupazionale, Direzione Regionale Agricoltura della Regione Lazio presso il Centro Dimostrativo ARSIAL di Caprarola (VT)(15/07/2005) e presso la Comunità Montana dei Monti Lepini, Segni (Roma)(14/07/2005) come da lettera prot. N. 95642/05 del 07/07/2005.
  • Ha svolto, nel periodo compreso tra il 31 Gennaio 2005 ed il 3 Marzo 2005, due moduli dal titolo “lotta biologica” e “coltivazione e valorizzazione del prodotto tipico” nell’ambito del corso di formazione “Lenticchia di Rascino. Tecniche di coltivazione e cultura d’impresa” progetto “DE.VA.LE.RA” organizzato dall’Istituto Europeo per le Ricerche Ambientali e Antropologiche Nazionali di Roma. 
  • Ha svolto, in data 21 gennaio 2005, una lezione dal titolo “aggiornamenti sulla difesa fitosanitaria del nocciolo e del castagno” nell’ambito del corso “Corilicoltura e castanicoltura produttiva” organizzato dalla Regione Campania (P.O.R. Campania 2000/2006 – misura 4.16 delibera G.R. n. 3526 del 05/12/2003).
  • Ha svolto, in data 29 giugno 2004, un seminario di aggiornamento per i tecnici dei STAPA-CePICA e del SeSIRCA, incaricati a seguire iniziative di cui al progetto ”Azioni integrate di consulenza e orientamento tecnico per le aziende corilicole che producono con metodo biologico” dal titolo “la difesa del nocciolo con metodo biologico” organizzato dalla Regione Campania (D.G.R. n. 3909 del 31/12/2003 e D.R.D. 106 del 05/03/2004). 
  • Ha svolto un intervento dal titolo “Applicazioni pratiche delle ricerche svolte per il controllo ecocompatibile dei fitofagi del castagno” presso il Centro Dimostrativo ARSIAL di Caprarola (VT), organizzato dall’Assessorato all’Agricoltura ARSIAL della Regione Lazio, in data 7 luglio 2004.
  • Ha svolto, in data 15 giugno e 20 giugno 2000, due seminari dai titoli “Lo studio dell’entomofauna: metodiche di campionamento” e “Lo studio dell’entomofauna nella Riserva: riconoscimento degli esemplari raccolti” nell’ambito del corso di TECNICO CHIMICO DI RICERCA dell'IPSIA G. Marconi sede di Acquapendente, (Viterbo). 
  • Ha svolto in data 11 febbraio 2000, una lezione dal titolo “Gli insetti della Riserva Naturale Monte Rufeno” nell’ambito del corso di aggiornamento “Gli utilizzi delle piante: il territorio intorno a noi … Alla scoperta delle tradizioni legate alla natura” riconosciuto dal Ministero della Pubblica Istruzione (D.M. del 17/11/1999) tenuto presso la Biblioteca Comunale e presso il Museo Naturalistico del Fiore (Acquapendente, Viterbo). 
  • Ha svolto, in data 21 dicembre 1999, un seminario dal titolo “Fitofagi del pomodoro e monitoraggio di campo” nell’ambito dell’incontro tecnico sul “Programma di sperimentazione di lotta guidata ed integrata sul pomodoro da industria” presso la Sala Convegno ex Convento San Francesco, Canino (Viterbo). 
  • Ha svolto, nel mese di luglio 1997, seminari sui fitofagi del castagno e relative strategie di lotta nel progetto dal titolo “Indagini ed interventi per la messa a punto di tecniche per la lotta contro le principali avversità del castagno nel comprensorio dei Monti Cimini” intercorso tra la Comunità Montana dei Monti Cimini e il Dipartimento di Protezione delle Piante dell’Università degli Studi della Tuscia, in data 14/7 presso il Comune di S. Martino al Cimino (VT), 21/7 presso il Comune di Caprarola (VT) e il 28/7 Presso il Comune di Canepina (VT). 
  • Docente al seminario in Entomologia e Lotta biologica per le classi III A, B presso la Scuola Elementare di Blera (VT) afferente alla Direzione Didattica di Capranica (VT) in data 4-11-18-25 marzo 1997. 
  • Docente, nel Dicembre 1996, di Lotta Biologica nel corso per “Tecnico di agricoltura biologica” organizzato dal Consorzio Alto Lazio (VT) sovvenzionato dal Ministero pari opportunità.

 

 

Referee di riviste scientifiche internazionali

  • “Archives of Agronomy and Soil Science” dal mese di novembre 2010.
  • “Bulletin of Insectology” con Impact Factor 0.381dal mese di febbraio 2009.
  • “Global Change Biology” con Impact Factor 4.786, dal mese di novembre 2008.
  • “Journal of Applied Entomology” con Impact Factor 0.703, dal mese di giugno 2006.

 

Esperienze professionali inerenti il settore entomologico

  • Nominato Curatore della sezione “Insetti e Fiori” del Museo Naturalistico del Fiore del Comune di Acquapendente (Viterbo) per il 2008 con Del. G.C. n. 20 del 23/01/2008.
  • Nominato Curatore della sezione “Insetti e Fiori” del Museo Naturalistico del Fiore del Comune di Acquapendente (Viterbo) per il 2007 con Del. G.C. n. 117 del 22/06/2007.
  • Ha svolto un incarico professionale presso il Dipartimento di Protezione delle Piante dell’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo, per lo svolgimento di “analisi preliminare sulla presenza di eventuali nuovi fitofagi e nuovi parassitoidi infeudati nell’agroecosistema castagno” (Prot. N. 51 del 29 gennaio 2007), con responsabile scientifico Prof. Bruno Paparatti dal 29 gennaio al 28 febbraio 2007.
  • Ha svolto un incarico professionale presso il Dipartimento di Protezione delle Piante dell’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo, per lo svolgimento di “elaborazione dei dati raccolti durante la campagna 2005 evidenziando le transizioni degli stadi preimmaginali e scrittura di un rapporto finale” (Prot. N. 430 del 20 ottobre 2006), con responsabile scientifico Prof. Bruno Paparatti dal 20 ottobre al 20 dicembre 2006.
  • Ha svolto un incarico professionale presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agroalimentari dell’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo, per lo svolgimento di un incarico per “Individuare gli orientamenti per la produzione, la conservazione e la detossificazione di granaglia a basso contenuto di micotossine” (19 giugno 2006), con responsabile scientifico Prof. Gabriele Anelli dal 19 giugno al 19 luglio 2006. 
  • Nominato consulente in Lotta biologica e integrata e Entomologia forestale della Società G.A.I.A. Piccola Società Cooperativa A.R.L. di Viterbo dal 2005.
  • Ha svolto un incarico professionale presso il Dipartimento di Scienze dell’Ambiente Forestale e delle sue Risorse dell’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo, per lo svolgimento di “studi della bioetologia della crisomela del pioppo nel pioppeto sperimentale POPFACE” (Prot. N. 402 del 15 marzo 2004), con responsabile scientifico Prof. Giuseppe Scarascia Mugnozza dal 15 marzo al 30 maggio 2004. 
  • Nominato Curatore della sezione “Insetti e Fiori” del Museo Naturalistico del Fiore del Comune di Acquapendente (Viterbo) per il 2004 con Del. G.C. n. 90 del 08/06/2004. 
  • Ha svolto un incarico professionale presso il Dipartimento di Protezione delle Piante dell’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo, per lo svolgimento di “Campionamenti delle popolazione adulte di balanino e cidie, prove di nuove metodologie di campionamento, controllo delle infestazioni, analisi statistica dei dati rilevati”, finanziato dalla convenzione Università della Tuscia- ARSIAL con responsabile scientifico Prof. Bruno Paparatti, prot. 372 del 3/11/2001, dal 3 novembre 2001 al 3 giugno 2002. 
  • Collaboratore-coautore del “Crop Protection Compendium 2001 (CPC)” del CAB International, Inghilterra. 
  • Nominato Curatore della sezione “Insetti e Fiori” del Museo Naturalistico del Fiore del Comune di Acquapendente (Viterbo) per il 2001-2002 con Del. G.C. n. 334 del 22/12/2001. 
  • Ha svolto un incarico per i Comuni di Cave, Rocca di Cave e Capranica Prenestina (Roma) per attività tecnico scientifiche per il programma di indagine “Valorizzazione integrata e multifunzionale dei castagneti nel comprensorio dei Monti Prenestini” “Campionamenti entomologici dei fitofagi del castagno da frutto”. Dal 2000 al 2001.
  • Nominato Curatore della sezione “Insetti e Fiori” del Museo Naturalistico del Fiore del Comune di Acquapendente (Viterbo) per il 1999-2000 con Del. G.C. n. 329 del 13/10/1999.
  • Nominato membro della commissione per l’assegnamento di due borse di studio bandite dal Museo Naturalistico del Fiore del comune di Acquapendente (VT) con Del. G.C. n. 163 del 21.05.1999, in data 23 giugno 1999.  
  • Ha svolto un incarico per la Comunità Montana dei Cimini per attività tecnico scientifiche per il programma di indagine ed interventi per la messa a punto di tecniche per la lotta contro le principali avversità del castagno nel comprensorio dei Monti Cimini, con particolare riguardo alle problematiche entomologiche. Dal mese di luglio 1997 al mese di giugno 1998 e da novembre 1998 a settembre 1999. 

 

Ricercatore in visita, nel mese di aprile 1998, presso il CIRPON (Centro de Investigaciones sobre Regulacion de Poblaciones de Organismos Nocivos) di S. Miguel de Tucumán (Tucumán, Argentina) in relazione al Progetto “Controllo biologico degli insetti chiave dell’Olivo” esistente tra il CIRPON, l’INTA (Instituto Nacional de Tecnología Agropecuaria, Stazione Sperimentale di Aimogasta, La Rioja, Argentina) e la Facoltà di Scienze Agrarie dell’Università Nazionale di Catamarca (Catamarca, Argentina) dove ha svolto:

  • rilevazione presso la provincia della Rioja (Argentina) del “Rilevamento degli insetti chiave negli oliveti della provincia”
  • identificazione e quantificazione del danno sulle olive e su tutte le parti vegetative dell’olivo presso la provincia della Rioja.
  • una visita presso il “Centro de Investigaciones Cientifica y Transferencia Tecnologica”(CRILAR-Conicet) (Entre Rios y Mendoza, Anillaco, La Rioja) per apprendere le innovazioni tecnologiche attivate presso il “Departamentos de Biociencias y Geociencias” di questo centro di ricerca.
  • quattro seminari scientifici
  • collaborazione con il CIRPON nel progetto “controllo biologico del minatore delle foglie degli agrumi, Phyllocnistis citrella Stainton“ con l’introduzione del parassitoide Ageniaspis citricola nella zona di produzione degli agrumi della provincia di Catamarca.

 

Collaboratore di ricerca nelle sperimentazioni finalizzate triennali (1993-1995) tra il Centro dimostrativo dell’A.R.S.I.A.L. (Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura del Lazio) di Tarquinia (VT) e il Dipartimento di Protezione delle piante della Facoltà di Agraria dell’Università della Tuscia, sul pomodoro da industria.

 

 

Esperienze di formazione e aggiornamento.

Al fine di acquisire approfondimenti scientifici ed operativi nel campo entomologico sia applicato che di base, ha partecipato ai seguenti corsi, giornate e seminari di perfezionamento:

 

  • Giornata di studi sul Punteruolo rosso della palma Rhynchophorus ferrugineus (Oliv.) organizzato dall’Ordine dei dottori Agronomi e dottori Forestali di Roma, in collaborazione con la Regione Lazio ed il Comune di Roma, in data 21 marzo 2007.
  • Corso specialistico dal titolo “Diagnostica molecolare per la difesa delle piante” organizzato da AGRINNOVA Centro di competenza per l’innovazione in campo agro-ambientale presso l’Università degli Studi di Torino nei giorni 16/17 settembre 2004.
  • Corso specialistico dal titolo “Gestire sul campo la presenza di OGM” organizzato dalla Hylobates Consulting s.r.l., tenutosi a Roma il 28 maggio 2004.
  • Partecipazione al seminario della Dott.ssa Rita Campanelli (C.O.S. ARSIAL Viterbo) dal titolo: “Introduzione all’apicoltura e biomonitoraggio ambientale” presso la Facoltà di Agraria ed alla visita tecnica presso l’apiario dimostrativo ARSIAL di Caprarola (VT) nei giorni 19-20 maggio 2004.
  • Partecipazione ai seminari dal titolo “Status of Insect-Protected Transgenic Crops in the United States with Emphasis on Safety to Humans and Non-Target Organisms” (Prof. Brian A. Federici Department of Entomology & Graduate Programs in Genetics & Microbiology – University of California, Riverside) e “Host Nutritional Status Determines Parasites Success: the Case for Manduca sexta Parasitized by Cotesia congregata” (Prof. S. Nelson Thompson Department of Entomology – University of California, Riverside); presso la facoltà di Agraria dell’Università di Bologna in data 10 marzo 2003. 
  • Partecipazione al seminario della Dott. Bruno Bagnoli  Istituto Sperimentale per la Zoologia Agraria di Firenze dal titolo: “Controllo integrato degli insetti della vite” presso la Facoltà di Agraria il giorno 19/01/2001.
  • Stage mensile presso il laboratorio di “Ecologia Evolutiva e Biologia delle Popolazioni” dell’Università “Claude Bernard” Lione I, Lione, Francia; nel mese di ottobre 2000. 
  • Corso dal titolo “La biosicurezza nell’utilizzo di piante e microrganismi geneticamente modificati” organizzato dalla Fondazione per le Biotecnologie presso Villa Gualino, Torino in data 12-13-14 giugno 2000. 
  • Partecipazione ai seminari dal titolo “Incontri sulle Biotecnologie: aspetti tecnici, legislativi ed etici” organizzato dalle Facoltà di Agraria e Lingue e Letterature Straniere dell’Università degli Studi della Tuscia in data 31 maggio 1 giugno 2000. 
  • Partecipazione al meeting per lo sviluppo e la proposta di progetti di ricerca “Development and optimization of methods for biological control of prest and disease of european chestnut” da presentare alla commissione Europea, svolto presso il Dipartimento di Produzione Vegetale e Scienza forestale dell’Università di Lleida (Spagna) in data 24 aprile 1999. 
  • Stage presso il Centro de Investigaciones Cientificas y Transferencia Tecnologica, Entre Ríos y Mendoza. Anillaco – La Rioja (Argentina) in data 2 Aprile 1998.
  • Corso di formazione dal titolo “Gestione dei fitofarmaci per il contenimento dell’inquinamento ambientale: Protezione del verde e sanità ambientale.” Tenuto presso la Facoltà di Agraria dell’Università di Bologna University Enterprise Training Partnership (UTEP) Alma Mater, in data 12 settembre – 31 ottobre 1997. 
  • Corso residenziale di formazione a Londra su “Tassonomia e biologia degli Imenotteri parassiti” organizzato dal Dipartimento di Entomologia del Natural History Museum Londra presso l’Imperial College di Silwood Park (Londra) in data 5-12 Aprile 1997; con attestato. 
  • Corso di formazione professionale della Regione Lazio per “Tecnico della fecondazione artificiale in coniglicoltura” conseguito presso l’Università degli studi della Tuscia in data 10 Luglio 1993, con un corso di 700 ore istituito ai sensi della Legge Regionale n. 23 del 25 febbraio 1992 e della Legge quadro n. 845 del 21 dicembre 1978; con attestato. 

 

 

Afferenza a società nazionali ed internazionali:

Dal 2004 è socio dell’ International Society for Horticultural Science (ISHS) e componente della “Commission Plant Protection”, “Commission Molecular Biology and In Vitro Culture” e della sezione “Section Nuts and Mediterranean Climate Fruits”.

Dal 2001 è socio dell’Associazione Italiana per la Protezione delle Piante (AIPP)

Dal 1998 è socio delle Società Entomologica Italiana (SEI)

Dal 1996 è socio dell’Associazione Romana Di Entomologia (ARDE)

 

Partecipazione a convegni

Ha partecipato a numerosi Convegni, Internazionali e Nazionali, di cui segnala quelli ha cui ha presentato lavori:

Convegni internazionali 

  • Jornada de Investigación y III Jornadas de Posgrado, Universidad Nacional de Cuyo, Mendoza Argentina, 1-3 Ottobre 2008.
  • 7th International Congress on Hazelnut. Viterbo,  23-27 Giugno 2008
  • V Biennale Europea delle Palme. DIES PALMARUM. Sanremo, 12-14 marzo 2008. Su invito a presentare una relazione orale.
  • III International Chestnut Congress, Chaves, Portogallo dal 20 al 23 ottobre 2004. 
  • 6th International Congress on Hazelnut. Terragona-Reus (Spagna) 14-18 giugno 2004.
  • 13° Convegno internazionale Phytoma España. Control biológico de plagas y enfermedades: agentes microbianos y entomófagos. Valenzia, Spagna, 3-4 dicembre 2002. 
  • Convegno COST Action G4 Multidisciplinary Chestnut Research. MC Meeting and Workshop on Tree Physiology WG1 & Disease and Pest WG3. Organizzato dal National Agricultural Research Foundation – Forest Research Institute and European Commission, COST Secretariat: Forest and Forest Product. Presso Olympian Bay, Litochoro, Grecia in data 4-6 Maggio 2000.
  • Second International Symposium on Chestnut tenuto dall’I.N.R.A. a Bordeaux dal 19 al 23 ottobre 1998.
  • II International Open Meeting, organizzato dall’Organizzazione Internazionale di Lotta Biologica, Sezione Regionale Ovest Paleartica (OLIB), riunione plenaria del gruppo di lavoro “Mouches des fruit d’importance economique” tenuto a Lisbona (Portogallo) presso l’Istituto di investigazione scientifica tropicale di Lisbona, dal 22 al 24 settembre 1997. 
  • XX International Congress of Entomology, tenuto a Firenze dal 25 al 31 agosto 1996.

 

 

Convegni nazionali 

  • Actinidia 2009. IX Convegno Nazionale, 6-8 Ottobre 2009, Viterbo-Latina.
  • XXII Congresso Nazionale italiano di Entomologia. Ancona, 15-18 Giugno 2009.
  • XXI Congresso Nazionale italiano di Entomologia, Campobasso, 11-16 giugno 2007.
  • Quarte giornate di studio su Metodi Numerici, Statistici e Informatici nella difesa delle colture agrarie e delle foreste. Ricerche ed Applicazioni. 27-29 marzo 2007, Viterbo. Con presidenza di una sessione e due relazioni orali.
  • Giornata tecnica di informazione scientifica sul Rhynchophorus ferrugineus, presso Villa Nobel, San Remo, 9 febbraio 2007. 
  • Convegno “Il castagno come risorsa del territorio”, Comune di Piancastagnaio (SI), 28 ottobre 2006, con relazione orale. 
  • Convegno “Nuove e vecchie emergenze faunistiche in provincia di Rieti: dalla coturnice al capriolo, dalla lepre al cervo”, Rieti, 18 marzo 2006.
  • Convegno nazionale “Castagno 2005”, Montella (AV) 20-22 ottobre 2005. 
  • XX Convegno Nazionale italiano di Entomologia, Assisi, 13-18 giugno 2005.
  • Convegno nazionale “III giornate di studio: Metodi numerici, statistici e informatici nella difesa delle colture agrarie e delle foreste: ricerca e applicazioni, Firenze, 24-26 novembre 2004. 
  • Convegno nazionale “La filiera del castagno laziale: interventi per la valorizzazione del prodotto castagna” con la presentazione del lavoro “Applicazioni pratioche delle ricerche svolte per il controllo ecocompatibile dei fitofagi del castagno”, organizzato dall’Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura del Lazio presso l’Azienda sperimentale-dimostrativa ARSIAL di Caprarola (VT) in data 7 luglio 2004. 
  • Convegno nazionale “Nematodi quali agenti biologici di controllo su insetti di rilevanza sia per l’agricoltura che per la salute”- Progetto MIUR Cluster C06-07, organizzato dalla Società BioTecnologie B.T. s.r.l.. Perugia, 26 settembre 2003. 
  • Convegno “Il Castagno in Calabria: stato attuale, ricerca scientifica e prospettive” organizzato dall’Agenzia Regionale Sviluppo e Servizi in Agricoltura (ARSSA) in data 24 ottobre 2002.
  • XIX Congresso Nazionale Italiano di Entomologia. Catania, 10-15 giugno 2002.
  • II Giornate di Studio “Metodi numerici, statistici e informatici nella difesa delle colture agrarie e delle foreste: ricerca e applicazioni” organizzato e svolto presso la Scuola Superiore di studi universitari e di perfezionamento S. Anna (Pisa) in data 20-23 maggio 2002. 
  • Workshop “Il monitoraggio dello stato fitosanitario delle foreste: esperienze a confronto” organizzato Dall’Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione nel settore Agricolo – Forestale, Regione Toscana, svolto presso l’auditorium del Consiglio Regionale della Toscana, Firenze, in data 12/04/2002. 
  • XLV Convegno Annuale della Società Italiana di Genetica Agraria, Salsomaggiore Terme (PR), 26-29 settembre 2001. 
  • Incontri Fitoiatrici 2001 “La difesa delle colture in Agricoltura biologica”. Organizzato dall’Associazione Italiana per la Protezione delle Piante (AIPP) presso la facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Torino. Grugliasco (TO) 5-6 settembre 2001. 
  • Tavola rotonda “ Applicazioni pratiche nella difesa della castanicoltura sui Monti Cimini” presso il Centro Polivalente Piazza A. Daolio Canepina (VT) in data 31 Marzo 2000. 
  • Convegno “Difesa integrata del castagno” presso Ex Scuderie Palazzo Farnese Caprarola (VT) in data 30 marzo 2000. 
  • Workshop “Resistenza durevole a stress biotici nelle piante: contributo delle biotecnologie” organizzato dalla Società Italiana di Genetica Agraria e la Società Italiana di Patologia Vegetale presso l’Università degli studi della Tuscia (Viterbo), dal 20 al 21 maggio 1999. 
  • “XVIII Congresso nazionale italiano di entomologia” tenutosi a Maratea (PZ) dal 21 al 26 giugno 1998.

 

 

 

News in evidenza

  • Radio 3 Scienza Il megaincendio di Fort McMurray
  • Sportello ISEE - Servizio gratuito
  • Miglioramento qualitativo e la valorizzazione commerciale dell'olio extravergine di oliva DOP della Provincia di Viterbo
  • Nel Dafne una ricerca di alto livello per la formazione del dottore agronomo e forestale di domani
  • Differimento termine conseguimento titolo per iscritti ai corsi di studio ante DM 509/99 - 29 febbraio 2016
  • Nuova pagina Facebook Dafne
  • Prof. Gianluca Piovesan -Longevità degli alberi - RAI Scuola Nautilus
  • ESAMI DI STATO 2016
  • Il ruolo dell'agronomo per migliorare qualità e sicurezza alimentare
  • Aperta la nuova sezione Alumni DAFNE dedicata ai Nostri Laureati.
  • Centro Universitario Sportivo Viterbo

Eventi

sba.jpg
adisu.jpg
Direttore:Prof. Nicola Lacetera-Sede:Via S.Camillo de Lellis snc 01100 Viterbo-tel.0761357581/554;fax 0761357558/434, PEC:dafne@pec.unitus.it