Conservazione e restauro dell'ambiente forestale

Struttura e Organizzazione

  • Il Dipartimento
  • Organi del Dipartimento
  • Le Segreterie
  • Il Personale
  • Aree di ricerca del Dipartimento
  • Informazioni e recapiti
  • Modulistica

Didattica

  • Orario II semestre 2015/2016
  • Prenotazione esami
  • Guida dello studente a.a. 2015-2016
  • Calendario Accademico
  • Manifesti 2015-2016
  • Calendario esami di profitto I semestre
  • Commissioni di esami
  • Attività Fomativa a Scelta - Regolamento
  • Tirocini
  • Calendario Esami di Laurea
  • ERASMUS
  • Viaggi di studio ed escursioni
  • Post lauream
  • Dottorati di ricerca
  • Mappa aule e sale studio
  • Laboratori didattici
  • Sistema Assicurazione Qualita' – CdS
  • Prenotazione Aule
  • Pergamene di Laurea

Didattica anni precedenti

  • Manifesti anni precedenti
  • "Scienze e Tecnologie per la Conservazione delle Foreste e della Natura - sede Cittaducale (SFN/L-25) (ad esaurimento)"
  • Guide dello studente

Info studenti

  • Guida ai servizi di Ateneo
  • Informazioni varie

Orientamento

  • Orientamento
  • Prenota una visita didattica presso il DAFNE
  • I media "dicono di noi"
  • link Gruppo fb DAFNE
  • link orientamentodafne
  • Alumni
  • insegnamento Insegnamento: Conservazione e restauro dell'ambiente forestale
  • Crediti: 13
  • Codice: 15428
  • Anno off. Formativa: 2012/2013
  • Corso di laurea: conservazione e restauro dell' ambiente forestale e difesa del suolo (lm-73) (dafne)
  • Sett.Scient.: AGR/05, BIO/03
  • Docente: Anna  SCOPPOLA
  • Modulo: Analisi e conservazione della flora
  • Crediti: 6
Programma
Caratteristiche evolutive e significato ecologico di famiglie e generi a valenza nazionale ed europea. L’areale. L’endemismo. Fattori che influenzano l’areale. Tipi corologici e spettri corologici.
Forme biologiche e spettri biologici; significato ecologico delle forme biologiche.
Specie aliene ed invasive, specie ruderali. Cenni sulle strategie riproduttive e adattative, esempi di specie, priorità e prospettive nella lotta alle invasioni.
Flore e Checklist. Flore e stato dell’ambiente. Caratteristiche e consistenza della flora italiana e della flora europea.
Tecniche avanzate per lo studio e l’identificazione di piante vascolari spontanee della flora italiana (con casi studio).
Uso delle flore e delle chiavi analitiche per la determinazione delle piante, la redazione di elenchi floristici e l’analisi di una flora.
Attività pratica: Analisi floristica di formazioni naturali e semi-naturali del territorio italiano.
Misure di biodiversità floristica: alfa-, beta- e gamma-diversità; diversità funzionale e filogenetica; curve specie/area. Metodi di campionamento per le misure di ricchezza floristica.
Conservazione in situ ed ex situ della biodiversità.
La rete degli Erbari e la rete RIBES per la conservazione ex situ della flora spontanea.
Ruolo degli erbari. L’Erbario della Tuscia. Banche dati floristiche e informatizzazione. Orti Botanici.
IUCN (Unione Mondiale per la Conservazione della Natura), Assessment e red-listing. Liste rosse per la flora italiana.
Le specie vascolari prioritarie della Direttiva Habitat.
Testi consigliati
Taffetani F. (a cura di), Herbaria. Nardini Ed.
Scoppola A., Blasi C., Stato delle conoscenze sulla flora vascolare d'Italia. Palombi ed.
Blasi et al., Stato della Biodiversità in Italia, Palombi .
Pignatti S., Flora d'Italia, Edagricole.
Conti F. et al., An annotated checklist of the Italian vascular flora. Palombi Ed.
Tutin et al., Flora Europaea. Cambridge U.P.
Pasqua G., Abbate G., Forni C., Botanica generale e diversità vegetale. Ed. Piccin
Marchi P. et al., Famiglie di piante vascolari italiane, 3 volumi. Ed. Rubettino/Ed. Univ. La Sapienza.
Pignatti S., Ecologia del paesaggio. UTET.
Appunti delle lezioni e dei seminari
sito: http://www.erbario.unitus.it/
Propedeuticità
Esami nelle materie botaniche conseguiti al I livello.
Frequenza
[n.d.]
Metodologia didattica
Ore Lezioni: 24
Ore Seminari: 8
Ore Laboratori: 10
Ore Esercitazioni: 6
Valutazione del profitto
Prova orale
prova pratica
esercitazioni
Descrizione dei metodi di accertamento
Nella valutazione degli studenti si tiene conto di: conoscenza e capacità di comprensione e di analisi, capacità di applicare conoscenze e comprensione, autonomia di giudizio, capacità di comunicazione.
Luogo lezioni
via San Camillo de Lellis snc, Viterbo Blocco aule didattiche Aula collezioni didattiche / Erbario della Tuscia
Orari delle lezioni
luned e marted ore 11,00-13,00
Orari di ricevimento
Anna SCOPPOLA:
durante i semestri di lezione: il mercoled pomeriggio in aula collezioni didattiche dalle 14,00 alle 15,00. Su appuntamento presso il proprio ufficio o l'aula delle collezioni didattiche negli altri periodi dell'anno. Per la consultazione degll'erbario didattico rivolgersi al personale addetto
Prossime date di Esame
  • Docente: Bartolomeo  SCHIRONE
  • Modulo: Restauro dell'ambiente forestale
  • Crediti: 7
Programma
I. INTRODUZIONE AL RESTAURO FORESTALE
II. BREVE STORIA DEL RIMBOSCHIMENTO E DEL RESTAURO
III. RESTORATION ECOLOGY
Principi, metodi, applicazioni
IV. TERMINOLOGIA
V. IL PROGETTO
VI. L’INDAGINE STAZIONALE
VII. LA SCELTA DELLE SPECIE DA IMPIEGARE
VIII. LE TECNICHE
Viabilit e contesto urbanistico-territoriale
Delimitazione dell’area e tabellazione
Lavori preparatori
Punto di avvio del rimboschimento
Semina e piantagione
Tipologia d’impianto
Lavorazioni
Densit e sesto d’impianto
Epoca di impianto
Trasporto delle piante sul sito d’impianto
Operazioni di messa a dimora del materiale vegetale
Lavori di recinzione dell’impianto
Protezioni contro gli incendi
Protezioni dai venti
Cure colturali
IX. LA VALUTAZIONE D’IMPATTO AMBIENTALE
X. GLI ASPETTI ORGANIZZATIVI
XI. GLI ASPETTI FINANZIARI
XII. GLI ASPETTI POLITICI E SOCIALI
XIII. RIMBOSCHIMENTI IN ZONE ARIDE
Rimboschimento delle dune
XIV. RIMBOSCHIMENTI IN AMBIENTE MEDITERRANEO
XV. RIMBOSCHIMENTI IN AMBIENTE MONTANO
XVI. RIMBOSCHIMENTI IN AMBIENTE TEMPERATO-FREDDO
XVII. SELVICOLTURA INDUSTRIALE
XVIII. RIMBOSCHIMENTO IN ZONE PALUDOSE
XIX. RICOSTITUZIONE DI VEGETAZIONE RIPARIALE (INGEGNERIA NATURALISTICA)
XX. FASCE FILTRO E IMPIANTI PER FITODEPUTAZIONE
XXI. FRANGIVENTI, SIEPI E ALBERATE
XXII. RECUPERO DI CAVE, DISCARICHE E SITI MINERARI
XXIII. RICOSTITUZIONE DI BOSCHI DEGRADATI
Testi consigliati
Roberto Mercurio. Restauro della Foresta Mediterranea. CLEUB, Bologna.
Giovanni Bernetti. Selvicoltura speciale. UTET, Torino
PWP e dispense del docente
Propedeuticità

Consigliate, ma non obbligatorie: Dendrologia e dasologia
Selvicoltura

Frequenza
[n.d.]
Metodologia didattica
Ore Lezioni: 40
Ore Seminari: 2
Ore Esercitazioni: 14
Valutazione del profitto
Prova orale
prova pratica
esercitazioni
Descrizione dei metodi di accertamento
L'esame di profitto consiste in una prova orale sugli argomenti trattati in aula e nella descrizione delle tecniche apprese durante le esercitazioni.
Luogo lezioni
via San Camillo de Lellis snc, Viterbo Blocco aule didattiche come da orario
Orari delle lezioni
come da orario
Orari di ricevimento
Bartolomeo SCHIRONE:
Su appuntamento via e-mail: schirone@unitus.it o per telefono: 0761/357391
Prossime date di Esame

News in evidenza

  • Radio 3 Scienza Il megaincendio di Fort McMurray
  • Sportello ISEE - Servizio gratuito
  • Miglioramento qualitativo e la valorizzazione commerciale dell'olio extravergine di oliva DOP della Provincia di Viterbo
  • Nel Dafne una ricerca di alto livello per la formazione del dottore agronomo e forestale di domani
  • Differimento termine conseguimento titolo per iscritti ai corsi di studio ante DM 509/99 - 29 febbraio 2016
  • Nuova pagina Facebook Dafne
  • Prof. Gianluca Piovesan -Longevità degli alberi - RAI Scuola Nautilus
  • ESAMI DI STATO 2016
  • Il ruolo dell'agronomo per migliorare qualità e sicurezza alimentare
  • Aperta la nuova sezione Alumni DAFNE dedicata ai Nostri Laureati.
  • Centro Universitario Sportivo Viterbo

Eventi

sba.jpg
adisu.jpg
Direttore:Prof. Nicola Lacetera-Sede:Via S.Camillo de Lellis snc 01100 Viterbo-tel.0761357581/554;fax 0761357558/434, PEC:dafne@pec.unitus.it